24 ottobre 2013

I Corsi Musicali all'Isola d'Ischia

La settimana dei Corsi Musicali all'Isola d'Ischia è qualcosa di veramente speciale.

Per alcuni giorni il meraviglioso Residence La Rosa di Forio diventa una specie di piccolo conservatorio, in cui passeggiando si sente da ogni finestra e da ogni corridoio provenire la voce di uno o più strumenti, che creano un insieme casuale sempre nuovo e sempre affascinante, testimonianza di un piccolo esercito di futuri professionisti della musica che forgiano le proprie competenze sotto la guida di esperti maestri.


La mattina ti svegli, apri le tende della camera e subito si schiude ai tuoi occhi l'incomparabile panorama del Tirreno, in tutto lo splendore dell'autunno ischitano, con i suoi colori caldi e i profumi delle mille varietà floreali che, ostinate, non vogliono cedere il passo all'inverno incipiente.
 

Allora esci, già inebriato, e subito t'investono l'aroma del caffè bollente e dei croissants caldi di Salvatore, il sorriso di Giorgia ed Elisabetta, l'ironia beffarda di Angelino e la flemma tutta partenopea del vecchio Ciro, autentico patriarca di questa famiglia di albergatori, ormai gente di famiglia per noi "polentoni" scesi in massa a colonizzare per qualche giorno l'isola di Walton, di Henze e di Visconti.
 

Infine raggiungi la terrazza e lì, placido, con l'eterna cicca in bocca e l'aria sorniona e compiaciuta di chi sa di aver costruito qualcosa di irripetibile, ti aspetta lui… Corradino. Un uomo che si è innamorato a tal punto di quest'isola e di questa gente da essersi inventato IschiaMusica e i corsi d'ottobre, così da avere il pretesto per tornare in quest'angolo di mondo ancora più spesso. Quest'anno siamo quasi riusciti a commuoverlo offrendogli un segno tangibile della nostra gratitudine… Lo conosco da 25 anni e mai l'ho visto così imbarazzato, proprio lui che ha fama di orso brontolone ;-)
 

Tutto questo è IschiaMusica. Un'esperienza che è nata quasi per gioco e che sta diventando anno dopo anno qualcosa di sempre più bello e vincente da tutti i punti di vista. Chi vi partecipa, come docente o come studente, conserva per tutto l'anno una dolcezza e una nostalgia incredibile.
 

E poi da due anni ci sono anche loro, i ragazzi del Liceo Musicale di Udine… Sono una forza della natura questi giovani! Il loro entusiasmo, la simpatia irresistibile, la grande amicizia che li lega, la loro bravura nonostante la giovanissima età, tutto questo fa di loro i migliori allievi che un insegnante di musica possa desiderare. Peccato vederli solo per pochi giorni all'anno!
 

Anche quest'anno dunque l'esperienza si è conclusa… queste poche parole daranno un'idea solo parziale dell'atmosfera magica dei Corsi, ma spero che possano farci rivivere quei giorni, in attesa di reincontrarsi laggiù ancora una volta.

Nessun commento:

Posta un commento